Una borsa utile ed elegante? Sì! Ma anche ecosostenibile!


Il futuro è ECO

Ecosostenibile. Ecologico. Eco friendly. In una parola: eco.
Sono parole che fanno parte del nostro quotidiano: tutto attorno a noi è o sta diventando ecosostenibile. Le persone sono sempre più attente ai materiali dei prodotti che acquistano, alla loro sostenibilità, e alla sensibilità delle aziende verso l’ambiente.
E le aziende?

Un prodotto naturale merita un gadget eco. Sì, ma quale?

Nel 2016 un’importante multinazionale del campo della cosmetica ci ha posto una sfida interessante: realizzare un gadget promozionale ecosostenibile diverso dal solito, innovativo nell’idea ma dallo stile elegante.

L’occasione era il lancio di una nuova linea di prodotti: una linea che trae la sua forza dal mondo della natura. Il cuore pulsante di ogni singolo prodotto sono gli ingredienti utilizzati: tutti naturali. Shampoo, balsami, creme, trucchi etc, tutti realizzati con ingredienti naturali.

In più, la multinazionale della cosmetica da tempo ha intrapreso la strada dell’ecosostenibilità.
Dalla produzione al packaging, passando dai fornitori, una delle mission della multinazionale è produrre, sviluppare e consumare in modo sostenibile. È perciò essenziale per l’azienda che la sua immagine corrisponda ai suoi valori. Deve essere sempre percepita come attenta all’ambiente, in ogni particolare, in ogni prodotto della filiera che porti il suo logo.

Per l’evento di lancio della nuova linea stavano cercando un gadget ecologico diverso dai soliti. Generalmente infatti quando si parla di gadget ecosostenibili molti ricorrono subito a matite in legno, borse in tela, blocchi in carta riciclata. Tutti oggetti utili e attenti all’ambiente, ma inadatti per questo evento così speciale. Si cercava infatti qualcosa che fosse più accattivante ed originale, qualcosa di interessante anche da presentare. Cosa però? E a chi affidarsi?

Competenza ed esperienza: un network di professionisti

Quando la multinazionale ci ha comunicato il brief per noi è stata una bella ed interessante sfida. Ci occupiamo di gadget promozionali da 30 anni e in questo periodo abbiamo affrontato richieste di ogni tipo: possiamo dire che l’esperienza non ci manca di certo!
Tuttavia, dopo così tanti anni è sempre stimolante trovare nuove sfide da affrontare, cercare nuove idee da sviluppare e confrontarsi con una realtà così complessa come quella di una multinazionale, attenta ad ogni dettaglio.

Questo è stato possibile grazie al network di cui facciamo parte IGC Global Promotions: 48 aziende (di 42 paesi diversi) attentamente selezionate per la loro esperienza e competenza nel settore promozionale. Chi sceglie di affidarsi a questo network ha la certezza di poter contare su una rete mondiale. Per questo sono molte le multinazionali che scelgono IGC: sanno di poter far affidamento su un’azienda competente e creativa in ogni paese. Come Solution Group siamo il rappresentante italiano esclusivo del network, un fatto che ci rende orgogliosi: per noi si tratta di un riconoscimento al nostro lavoro, alla nostra creatività, alla nostra voglia di sperimentare.

Un brief esigente

Quando ci hanno presentato il brief l’idea della borsa non ci è venuta immediatamente.

Da subito abbiamo scartato l’idea dei tradizionali gadget ecologici, totalmente inadatti per l’occasione. Dovevamo cercare un gadget che fosse prima di tutto assolutamente ecologico: lo richiedeva l’immagine dell’azienda ma soprattutto l’evento particolare della nuova linea naturale.
Doveva anche essere un oggetto utile, da usare quotidianamente, o quasi. La forza del gadget promozionale sta infatti nell’uso continuo: il suo ruolo è ricordare il brand, quale oggetto migliore di uno che si usa tutti i giorni?
Il nostro gadget doveva essere anche un oggetto dal design neutro, in linea con il target. I prodotti di questa linea erano indirizzati ad un pubblico unisex, accomunati dalla sensibilità verso l’ambiente. Quindi bisognava stare attenti a scegliere una linea elegante, ma non femminile. L’oggetto doveva poter essere utilizzato sia da donne che da uomini, senza alcun imbarazzo.

Infine il gadget doveva distinguersi fin da subito, doveva essere diverso nel panorama dei gadget   della cosmetica.

Viste le premesse, quale gadget proporre?

La nostra proposta

Per la multinazionale abbiamo scelto una borsa realizzata in PET riciclato al 100%.

Il materiale

Tra i tanti materiali riciclabili, abbiamo scelto questo per la sua versatilità, perché aiuta a ridurre le emissioni di gas a effetto serra e perché contribuisce al risparmio di energia.

Il PET (polietilene terftalato) è un tipo di plastica che viene utilizzato principalmente nell’industria alimentare. Negli anni le ricerche e gli studi sul PET hanno reso il polimero perfettamente neutro e riciclabile al 100%. In più, riciclando IL PET si può risparmiare fino al 60% dell’energia. Ad esempio, 1 tonnellata di PET riciclato consente di risparmiare circa 1/1,2 tonnellate di petrolio.
Con questo materiale è possibile produrre una sciarpa con 2 bottiglie di plastica, un maglione con 27. In definitiva, il PET può essere riciclato in tutte le forme di fibre destinate alla tessitura o allo stampaggio.

Vista l’occasione abbiamo ritenuto il Pet la soluzione migliore.
Per maggiori informazioni su questo materiale, vi rimandiamo al sito ufficiale: www.petrecycling.ch

 

 

La borsa

Come abbiamo detto prima, il gadget doveva essere un oggetto utile, da usare tutti i giorni. Come una borsa, ad esempio
.
Doveva essere però una borsa versatile, da usare nel tempo libero ma anche in ufficio. Nella borsa che abbiamo scelto è possibile riporre oggetti personali, libri, blocchi per appunti, laptop e tablet.

Il design

Lo stile della nostra borsa doveva essere elegante, adatto a uomini e donne. Abbiamo scelto una borsa in grigio, dal design essenziale e dalla trama visibile ma delicata, che ricorda molto il mondo legato all’ecologia. Sul davanti è presente una tasca: una linea curva morbida che conferisce all’oggetto un’aria frizzante, giovane, al passo coi tempi. In linea con il target che si voleva raggiungere: persone informate, attente all’ambiente, in grado di apprezzare una linea cosmetica particolare.

Le reazioni: il fattore più apprezzato? L’ecosostenibilità

Al cliente la nostra scelta è piaciuta molto.
Il gadget era un oggetto utile: una borsa porta laptop si distingue decisamente dalla classica shopper vista e stravista. In più questa era realizzata con un materiale poco conosciuto ma perfettamente in linea con i valori ecologici che si vogliono comunicare. Infine il colore, la trama, il design rendevano la borsa adatta a uomini e donne. Una volta distribuita come omaggio, la borsa è piaciuta molto anche ai consumatori: è stato apprezzato in particolare il lato ecologico della borsa. Le persone sensibili all’ecologia e all’ecosostenibilità sono molto attente ai dettagli e leggono attentamente ogni etichetta. In questo caso ogni loro aspettativa è stata rispettata!

Per finire ecco qualche fotografia della borsa.